Crea sito

Polpette Vegane al Sugo Spettacolari (con granulare di soia)

Queste polpette soddisferebbero un onnivoro senza problemi. E di certo soddisfano celiaci, vegani e vegetariani. Sono infinitamente migliori di quanto pensassi. E letteralmente ci vuole di più a descrivere il procedimento, che a farle.

Il trucco sta nelle spezie usate sapientemente, ma sia la consistenza che il sapore sono a dir poco da non credere! E non si fa uso di seitan o legumi – giusto un po’ di farina di semi di lino e cuticole di psillio come leganti e via. Chi preferisce, può anche usare l’uovo. Nella ricetta non è contemplato – basta mettere l’uovo, usare 75 ml di acqua invece dei canonici 120 ed omettere psillio o farina di semi di lino, aggiungendo magari un pochino di pan grattato, preferibilmente senza glutine, se serve.

Si possono anche cuocere in padella per qualche minuto, lasciandole rosolare in un pochino di olio. In alternativa, basterà fare un soffritto come siete abituati (io lo faccio con acqua e aggiungo dopo l’olio), con aglio e cipolla e peperoncino, versare la conserva di pomodoro da cuocere, il tutto in una pentola grande in modo da poterla scrollare per muovere le polpette senza disturbarle troppo e avrete polpette morbide, consistenti e dall’ottimo sapore.

Il sughetto che resterà a disposizione servirà per condire la pasta o la pizza, come volete. In pochi minuti si preparano le polpette e in 15/20 minuti si cuociono al sugo. In padella in pochi minuti rosolandole su tutti i lati con qualche cucchiaio di olio. Procediamo.

INGREDIENTI PER UNA DECINA DI POLPETTINE (raddoppiare le dosi di tutto se avete diverse persone da sfamare)

Preparare una specie di brodo con i seguenti ingredienti – è in questo liquido che rinverrà il granulare di soia:

120 ml di acqua

1 cucchiaio di salsa di soia

qualche goccia di fumo liquido (facoltativo ma raccomandato)

1 cucchiaio di olio evo

2 cucchiaini di lievito alimentare (in alternativa del parmigiano vegetale, se preferite)

1 cucchiaino scarso di aglio in polvere

1 cucchiaino scarso di cipolla in polvere

1 cucchiaino scarso di funghi shitaake in polvere (facoltativo)

2 cucchiaini di patè di pomodori secchi o concentrato di pomodoro

paprika, curcuma, basilico, origano, erba cipollina e curry

PER LA “CARNE DI SOIA”

60 gr di granulare di soia

1 cucchiaio e mezzo di farina di semi di lino e 1 o 2 cucchiaini di cuticole di psillio (omettete uno dei due se usate l’uovo)

1 o 2 cucchiai di farina di avena (e pangrattato se usate l’uovo)

POI OCCORRERA’ DELLA CONSERVA DI POMODORO, AGLIO, CIPOLLA E PEPERONCINO

Far bollire o scaldate al microonde per 1 minuto e mezzo l’acqua con tutti i condimenti. Estrarre dal microonde o togliere la pentola dal fuoco e unire granulare di soia, farina di semi e psillio e mescolare molto bene. Avrete subito un miscuglio compatto, quindi accertatevi di aver mescolato bene tutti gli ingredienti. Lasciar riposare 10 minuti. Preparare le polpettine schiacciandole bene con le mani – grandezza come una noce o poco più.

Intanto in una pentola grande fate un soffritto di aglio e cipolla con acqua o olio, unire la conserva di pomodori, aggiungete un po’ di acqua e unite le polpettine. Muovete la pentola ogni tanto, accertandovi che le polpette siano coperte dal sugo sempre, oppure voltandole a metà cottura molto delicatamente.

Non crederete al vostro palato. Garantito! Un piatto di pasta accompagnato da queste polpettine sarà divino, ma anche farcire una pitta o una piadina con polpette e verdura alla griglia o sott’olio, accompagnata da una bella insalata darà le sue soddisfazioni.

Buon Appetito!

Pubblicato da Patrizia Trotta

Sono Astrologa, Consulente, Scrittrice e Formatrice con specializzazione in Psicologia Transpersonale, nonché Ricercatrice formata in Inghilterra: PhD Ed. – Dottore di Ricerca, in Scienza dell’Educazione (Transpersonale) * Master of Science in Consciousness and Transpersonal Psychology Bachelor of Science Honours in Psychology Amo molto mangiare e creare buon cibo semplice e sano, più diverse altre cose che abbracciano l’Autoproduzione, che fa parte delle tendenze future verso cui sembrano andare diverse persone che desiderano emanciparsi da un sistema soffocante che ci spinge a conformarci per un maggior controllo, ad un consumismo non ecosostenibile, nonché alla separazione tra uomo e natura e tra logica e intuizione invece di promuovere una sana integrazione ed una coscienza risvegliata. La mia area di ricerca preferita è quella relativa allo sviluppo del potenziale umano e la mia grande passione è l'Astrologia in quanto arte pratica. Difatti, ciò che chiarisco sul mio sito dedicato è che prevedere il futuro non è il modo migliore di usare o beneficiare dell’antica arte/disciplina astrologica. L’Astrologia serve bensì principalmente per capire e conoscere sé stessi e per fluire con i venti del cambiamento. Essa è una guida enormemente pratica che ci aiuta a capire quali sono le svolte che l’Anima ci presenta, quando e in quale direzione l’Anima sembra volere che la Psiche cresca.